snpm.png

Home

L’ASU, Associazione Studenti Universitari, nasce nel 1984 su iniziativa di alcuni studenti impegnati per dare voce alla popolazione universitaria nel contesto cittadino, e per creare uno spazio di partecipazione, aggregazione e sindacalizzazione degli studenti nella città di Padova: insieme all’esigenza di difendere e promuovere i diritti degli studenti, dentro e fuori l’Università e i luoghi della formazione, da sempre l’ASU – con le sue attività e le pratiche quotidiane – lotta affinché sia riconosciuto e valorizzato il ruolo culturale, sociale e politico in città della componente studentesca.
Con lo scopo di elevare il ruolo della cultura e della conoscenza a strumento di emancipazione e di crescita per tutta la città, si pone come obiettivo:
  • l’accessibilità, per tutte e tutti, alla fruizione di spazi e momenti di formazione e esperienze culturali
  • l’organizzazione e la promozione di attività culturali, ricreative e di lavoro per studenti e cittadini in forme che sollecitino la partecipazione democratica

Sin dalla nascita l’Asu è anche circolo Arci.
Siamo un’associazione autonoma e indipendente, gestita da studenti volontari, che offre servizi e iniziative rivolti principalmente agli studenti e alla città, con lo scopo di favorire l’interazione tra la città di Padova e la popolazione studentesca, due mondi troppo spesso distanti e separati.

L’ASU rivendica la sua pratica sindacale, si riconosce nei valori di libertà, uguaglianza, giustizia, solidarietà, internazionalismo, laicità, antifascismo, sostenibilità dello sviluppo, pluralismo culturale e considera inviolabile l’autonomia delle proprie scelte politiche rispetto a interessi estranei alle istanze dei soggetti in formazione.
Le nostre iniziative sono di carattere sociale o mutualistico: all’interno dell’università con Il Sindacato degli Studenti, e in città su temi rilevanti come il diritto all’abitare, la mobilità, l’aggregazione, l’uso degli spazi, il consumo critico, l’ecosostenibilità e la vita studentesca.

L’Asu è anche parte della Rete della Conoscenza, il network che unisce a livello nazionale Link – Coordinamento Universitario e l’Unione degli Studenti.
La Rete della Conoscenza si pone l’obiettivo di costruire un grande spazio di rappresentanza sociale per i soggetti in formazione dove mettere a valore le esperienze di analisi, vertenzialità, rappresentanza, conflitto e mutualismo che ogni settore della formazione ha messo in campo negli ultimi anni, per realizzare le condizioni per un salto di qualità verso un’azione sociale e politica ampia e condivisa, in grado di abbattere le barriere all’accesso ai saperi, rivendicare una didattica di qualità e una ricerca libera, conquistare un nuovo welfare universale come base dell’uguaglianza e della cittadinanza.
Crediamo che sia necessario fare della conoscenza il motore di un nuovo modello di sviluppo democratico, sostenibile dal punto di vista sociale e ambientale.